wahwah news

WahWah-Magazine

WahWah-Magazine

Night and Blues: The Show Must Go On

Night and Blues: The Show Must Go On

WahWah-Magazine

WahWah-Magazine

immagini
swipe up!
 Ieri sera il chiostro di “Santa Maria della Consolazione” si è trasformato per una notte nel leggendario Wembley Stadium di Londra.
Le persone: allegre, vivaci, briose iniziano a scaldare l’atmosfera in attesa dell’inizio del concerto. La poca possibilità di muoversi agilmente contribuisce a rendere l’ambiente favorevole a un buon concerto rock. Ed è proprio quando si parla di buon rock che tornano alla memoria i Queen, band inglese che ha segnato in modo indelebile la storia della musica con show ineguagliabili.
È grazie alla tribute band ferrarese QueenVision formata da: Lele Richiusa, Marco Di Giuseppe, Max Di Giuseppe e Leo Casaroli che, una sera tipica di Luglio perde la sua genericità facendo ritornare in vita quelle canzoni, e unendo un pubblico di tutte le età sotto il segno dei Queen.
L’ atmosfera era oramai carica di aspettativa.
Un video dei vocalizzi di Freddie attira l’attenzione del pubblico. Intanto in sottofondo inizia l’intro di “One Vision“. I suoni crescono… per esplodere in un’ondata di energia, grazie al riconoscibile giro di chitarra  e l’entrata in scena del cantante immancabilmente vestito come Mercury.
Seguendo la scaletta dell’indimenticabile concerto tenutosi proprio nel Luglio del 1986 al vecchio Wembley Stadium. Il concerto continua con la vivace “Tie Your Mother Down ” riportandomi ai ricordi nella mia non troppo lontana infanzia, quando mi cimentavo nel suonare questo pezzo. È stata una delle prime canzoni che ho imparato con la chitarra. I Queen riportano sempre bei ricordi a tutte le età. Tornando però al concerto, tutti i grandi classici sono stati suonati, da Kind of Magic ad Another One Bites The Dust passando per Radio Ga Ga e Crazy Things Called Love arrivando ovviamente all’intramontabile Bohemian Rhapsody. Non sono mancati i momenti solistici della chitarra di Max Di  Giuseppe, munito di Red Special, con Brighton Rock (Solo) e della batteria di Leo Casaroli. Non sono neppure mancate le variazioni dalla scaletta originale del concerto, che io un po’ prevenuto mi aspettavo fosse rispettata. Con felicità sono stato sorpreso dall’esecuzione di Somebody To Love, altro pezzo che riporta in superficie bei momenti della mia adolescenza, e da Innuendo un pezzo dalle forti note latine. La serata si incupisce un momento per ricordare le recenti scomparse di Chris Cornell e Chester Bennington a cui è stata dedicata la commovente “These Are the Days of Our Lives”.
Un concerto che non mi ha fatto pentire di essere uscito da casa, nonostante la stanchezza che mi affliggeva. Sono tornato a casa pieno di energia, grazie all’ottima esecuzione dei brani immortali dei Queen. Il carisma e il brio sia di Lele sia dell’intera band ha coinvolto  il pubblico, creando un’atmosfera veramente suggestiva, portando non solo gioia e felicità ma  anche commozione sui visi di alcuni dei presenti.  Un evento di successo quindi quello del Night and Blues di ieri sera, che ha portato anche il sottoscritto a scrivere queste righe ascoltando i Queen cosa che non facevo da molti anni purtroppo. E neppure farlo apposta è partito un pezzo con il quale concludere anche questo articolo: The Show Must Go On per la musica quella vera, quella emozionante delle grandi band storiche. È davvero bello poter passare una serata con le varie tribute band a celebrare questa grande musica, ma sarebbe bello che un pubblico così vasto perdesse una sera ad ascoltare giovani che propongono musica inedita nel territorio ferrarese, e invito a sentire queste nuove proposte… che non si sa mai tra qualcuno di loro si possono nascondere un gruppo che diventerà leggendario.
Raffaele Cirillo
indice
WahWah-Magazine
condividi
condividi
Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, storie e podcast a portata di una sola mail.

Sei un musicista o una band?

E vorresti avere uno o più articoli che parlano di te scritti e redatti dal Team di WAHWAH Magazine?

Compila il form qui sotto con i dati essenziali di te o della tua band e raccontaci in poche parole la tua musica.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Iscriviti a wah wah news
Leggici sui social!

Vuoi far parte della Redazione di WAHWAH Magazine?

Note: Noi della Redazione di WAHWAH Magazine ci prenderemo 48h per revisionare la tua candidatura.

Iscrizione avvenuta con successo!

Ha fatto parlare Jimi Hendrix, ora fa parlare Noi.

WahWah Team.

Indice dell'articolo