wahwah news

Vittorio Formignani

Vittorio Formignani

Gipsy Guitar: NenaManouche dalla Senna al Volano

Gipsy Guitar: NenaManouche dalla Senna al Volano

Vittorio Formignani

Vittorio Formignani

immagini
swipe up!

È il secondo giorno d’Estate. Il caldo comincia a farsi sentire e l’umidità inizia lentamente ad unirsi alle giornate estive ferraresi. Tuttavia, dal fiume si sente arrivare una dolce melodia che con le sue note rinfresca il tardo pomeriggio dopo ore di sole cocente.

Sono le canzoni dei NenaManouche che si sono imbarcati dal Palazzo Savonuzzi con l’intento di far salpare i passeggeri della Nena verso lidi lontani, a popolare le sponde del fiume. La musica del gruppo formato da Davide Silimbani (violino), Andrea Bondi (chitarra), Claudio Cedroni (chitarra) e Roberto Morandi (contrabbasso) proviene da lontano eppure sembra così vicina.

Lontano perché il repertorio eseguito dal quartetto deriva da una tradizione musicale resa famosa dal chitarrista Django Reinhardt, quella manouche, che toccò l’apice nella Parigi degli anni ’30.

Vicina perché, rientrando nel Festival Gipsy Guitar che ha come fondamenta il collegamento tra Django Reinhardt e Mario Maccaferri, musicista nato a Cento e liutaio delle chitarre utilizzate dal chitarrista, i NenaManocuhe non fanno altro che far avvicinare sempre di più Parigi e Ferrara.

Questa connessione è stata resa ancora più facile dall’orario scelto per il concerto, all’imbrunire, aumentando così ancora di più le visioni oniriche impreziosite dal paesaggio fluviale.

Perciò, quello sulla Nena non è stato altro che un viaggio dalla Senna al Volano che sulle note de La Vie En Rose dei NenaManoocuhe hanno cominciato a mescolarsi sino a diventare un unico fiume intriso di storie e stagioni musicali.

Con classici jazz come The Days of Wine And Roses fino a traditional russi come Dark eyes, enrambi presenti nel video sulla prima giornata del Festival Gipsy Guitar, i NenaManocuhe hanno portato sul Volano tutto quel mondo che rappresenta la musica manouche: la commistione e l’unione delle culture che nella Parigi degli anni ’30 hanno trovato un porto sicuro per crescere ed essere tramandate al punto di non unire solo gli uomini ma città intere proprio come Ferrara e Parigi.

Link del video della prima giornata

Vittorio Formignani

indice
Vittorio Formignani
condividi
condividi
Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, storie e podcast a portata di una sola mail.

Sei un musicista o una band?

E vorresti avere uno o più articoli che parlano di te scritti e redatti dal Team di WAHWAH Magazine?

Compila il form qui sotto con i dati essenziali di te o della tua band e raccontaci in poche parole la tua musica.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Iscriviti a wah wah news
Leggici sui social!

Vuoi far parte della Redazione di WAHWAH Magazine?

Note: Noi della Redazione di WAHWAH Magazine ci prenderemo 48h per revisionare la tua candidatura.

Iscrizione avvenuta con successo!

Ha fatto parlare Jimi Hendrix, ora fa parlare Noi.

WahWah Team.

Indice dell'articolo