wahwah news

WahWah-Magazine

WahWah-Magazine

Emergency Days a Ferrara

Emergency Days a Ferrara

WahWah-Magazine

WahWah-Magazine

immagini
swipe up!

In un momento in cui le rassegne musicali sono ormai in via d’estinzione, è fondamentale contare sulle ONLUS e sulle associazioni culturali per trovare spazio alla musica live. 

Anche quest’anno, dal 6 al 10 luglio, Ferrara ha accolto gli Emergency Days: cinque giorni di spettacoli, incontri, mostre fotografiche, libri e buon cibo per promuovere una cultura di pace e raccogliere fondi per i progetti di Emergency in Afghanistan, in particolare per il Centro Maternità di Anabah.

Per la prima volta il festival si è tenuto nel Chiostro di San Paolo, in pieno centro storico. Non è certo mancata la musica dal vivo; l’evento ha dato l’opportunità di salire sul palco a vari gruppi del panorama ferrarese e non, sia emergenti che già affermati. Abbiamo visto gruppi musicali come i Gang, una nota rock band marchigiana nata all’inizio degli anni ’80, i Carte48, sette musicisti con grande esperienza e capacità di intrattenimento, gli Ajde Zora, che propongono propri arrangiamenti delle musiche tradizionali balcaniche con l’energia e la passionalità tipiche della musica popolare. In apertura ai concerti è stato lasciato spazio ai giovani gruppi emergenti, come gli LSD e gli Akordyan. Un’intera serata è stata dedicata ai solisti Federico Sirianni, cantautore genovese con quattro dischi ufficiali all’attivo e vincitore di numerosi premi, e Maldestro, artista napoletano poliedrico che si dedica con successo al pianoforte e al teatro, collezionando anch’esso numerosi riconoscimenti.

Il festival si è concluso con una serata d’eccezione che ha visto sul palco i The Bluesmen, progetto che nasce nel ’93 con l’intento di reinterpretare in maniera personale i grandi classici del blues. Il primo lavoro della band si concretizza nel ’95, col disco “Intrepido Blues”. Il concerto è stato introdotto dagli HEMP, gruppo composto da cinque giovani ferraresi che propongono sonorità anni ’70 molto affini a quelle dei Black Sabbath ma con un pizzico di modernità in più.

Serate rilassanti, divertenti e contornate da quell’atmosfera di condivisione che caratterizza iniziative come quelle di Emergency, che oltre ad offrire spazio agli artisti per esprimersi di fronte a un pubblico, costituiscono un’ottima occasione per raccogliere i fondi necessari all’associazione umanitaria.

Olivia Santimone

indice
WahWah-Magazine
condividi
condividi
Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, storie e podcast a portata di una sola mail.

Sei un musicista o una band?

E vorresti avere uno o più articoli che parlano di te scritti e redatti dal Team di WAHWAH Magazine?

Compila il form qui sotto con i dati essenziali di te o della tua band e raccontaci in poche parole la tua musica.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Oppure prenota un appuntamento

con uno dei redattori di WAHWAH

Clicca il pulsante qua sotto per prenotare un appuntamento Live o a distanza.

Iscriviti a wah wah news
Leggici sui social!

Vuoi far parte della Redazione di WAHWAH Magazine?

Note: Noi della Redazione di WAHWAH Magazine ci prenderemo 48h per revisionare la tua candidatura.

Iscrizione avvenuta con successo!

Ha fatto parlare Jimi Hendrix, ora fa parlare Noi.

WahWah Team.

Indice dell'articolo